Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

FOCUS FREE Il decreto della SNA comunque non vale per tutta la formazione e/o convegnistica in materia di appalti pubblici, ma solo per la formazione legata alla qualificazione delle stazioni appaltanti. In maniera assoluta non vale poi per gli incontri di studio.

Intanto, cfr. anche: Formazione per la qualificazione delle stazioni appaltantiOltre il profilo della sua inefficacia, della sua incostituzionalità e del suo contrasto con il Trattato UE e la Bolkestein, v’è da riscontrare che il decreto della SNA vale oggettivamente solo per la formazione al fine della qualificazione delle stazioni appaltanti, ai sensi della chiara previsione di cui all’art. 63 («Qualificazione delle stazioni appaltanti e delle centrali di committenza»), comma 10 («In relazione al parametro di cui alla lettera b) del comma 7, la Scuola Nazionale dell'Amministrazione definisce i requisiti per l'accreditamento delle istituzioni pubbliche o private, senza finalità di lucro, che svolgono attività formative, procedendo alla verifica, anche a campione, della sussistenza dei requisiti stessi e provvede alle conseguenti attività di accreditamento nonché alla revoca dello stesso nei casi di accertata carenza dei requisiti»), del D.Lgs. 36/2023. 

Tale decreto non tocca quindi la formazione e/o convegnistica in materia di appalti pubblici non legate alla qualificazione delle stazioni appaltanti. In maniera assoluta non vale poi per gli incontri di studio.

I nostri incontri di studio.