APPALTI IN SANITÀ (SENTENZA 3 OTTOBRE 2019)

Il difetto del possesso della certificazione CE attestante la possibilità per i pazienti di sottoporsi a successivi esami medici senza limiti derivanti dalle caratteristiche della fornitura offerta.

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare l'accesso oppure abbonarsi al giornale.