Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

Disciplina di gara con il vecchio codice e previsione del costo della manodopera quale non soggetto a offerta economica

Eccepisce la ricorrente: «più in generale, con il principio di libera concorrenza nell’affidamento delle commesse pubbliche», l’impresa dovrebbe avere «sempre il diritto d’essere ammessa a provare i propri costi, compresi quelli della manodopera, per quanto a priori essi possano apparire eccessivamente bassi. Risponde il T.A.R.: la ricorrente ha «errato nel formulare un ribasso unico applicato sull’intero importo delle tariffe, comprensivo del costo della manodopera non soggetto a ribasso, nonostante le puntuali specificazioni in senso contrario rese dall’Ente». Rimaniamo basiti. Cfr. anche: Un caso in cui la disciplina di gara ha effettivamente scorporato dall’importo soggetto a ribasso anche il costo della manodopera, alla pari dei costi della sicurezza.

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare il login oppure abbonarsi al giornale.