COSTO DEL LAVORO NON ASSOGGETTATO A RIBASSO IN VIRTÙ DELLA CLAUSOLA SOCIALE

Un’impresa assume l’illegittimità della sua esclusione dalla gara, avendo la stessa offerto un ribasso sul costo del lavoro stabilito dalla stazione appaltante nella lex specialis. Ma è possibile escludere in via automatica un’offerta in assenza di un procedimento di verifica della sua congruità? L’eccezione della stazione appaltante: ma c’è di mezzo il rispetto della clausola sociale. Quid juris?

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare l'accesso oppure registrarsi.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.