Lavori

Consorzio stabile colpito da interdittiva antimafia

La consorziata designata originaria deve possedere l’attestazione-SOA?

FOCUS OS18-A da EUR 13.141.506,10 e OS18-B da EUR 2.853.878,74, scorporabili

Per la SIOS scorporabile di importo superiore a EUR 150.000, ma pari o inferiore al 10% del totale d’appalto, opera (in disparte il profilo del limite totale di subappaltabilità) il limite massimo di subappaltabilità del 30% del suo importo? E, domanda a cascata, opera il divieto di avvalimento? La prima sentenza sul punto conferma l’interpretazione da noi fornita nella "classica" giornata di formazione sulla qualificazione: I lavori pubblici, dopo la conversione in legge del decreto "semplificazioni": le negoziate, la qualificazione e il subappalto. Il settore dei «beni culturali» e i settori «speciali».

Una semplice “delega” non a dipendente ma a persona fisica esterna, pur legale rappresentante della consorziata designata all’esecuzione, è sufficiente a far fare la “presa visione”?

Per il T.A.R. che si riporta, sì. Noi non siamo proprio dello stesso avviso.

La sufficienza di idonea qualificazione nella categoria prevalente

Ma con due precisazioni (di cui in calce alla sentenza che si riporta).

Attestazione-SOA: necessaria per importo d’appalto (e non di singola lavorazione) da EUR 150.000 in su

«L’attestazione di cui all’art. 84 del d.lgs n. 50/2016 è prescritta espressamente per “i soggetti esecutori a qualsiasi titolo di lavori pubblici di importo pari o superiore a 150.000 euro”, e riguarda dunque gli appalti di lavori pubblici di importo superiore a quello indicato» (vedi la sentenza di T.A.R.). Contra, ANAC.

FREE Per l’ANAC, anche se l’importo stimato d’appalto è pari o superiore a EUR 150.000, non necessariamente serve l’attestazione-SOA!

«I lavori a base d’asta di importo complessivo pari a €.156.863,70, inclusi gli oneri per la sicurezza, sono riconducibili alle seguenti categorie: − categoria prevalente: OG1 - Classifica I €. 109.791,41 (70,00%) − categoria scorporabile: OS3 - Classifica I €. 27.991,33 (17,84%) − categoria scorporabile: OS30 - Classifica I €. 19.180,96 (12,16%) €. 156.863,70 (100,00%)».

Il "dies a quo" di cui all’art. 76, comma 5, d.P.R. 207/2010.

Vexata quaestio in giurisprudenza.

FOCUS OG 11 scorporabile di importo singolarmente inferiore a EUR 150.000

La corretta interpretazione del giudice amministrativo, ma con un errore. Cfr. anche: I lavori pubblici, dopo la conversione in legge del decreto "semplificazioni": le negoziate, la qualificazione e il subappalto. Il settore dei «beni culturali» e i settori «speciali».

FOCUS Appalto in OG 2: il silenzio della disciplina di gara sulla necessità di attestazione-SOA in capo alla designata consorziata esecutrice

QUESITO: «OG 2, categoria prevalente. Partecipa un consorzio cooperativo, che possiede l’OG 2, e per l’esecuzione indica una consorziata, che però non possiede l’OG 2. Ora, poiché la lex specialis non diceva nulla in proposito, come organo di gara posso ipotizzare la non auto-esecutività del principio di necessaria qualificazione in OG 2 della consorziata esecutrice e concedere il soccorso istruttorio? Anche perché il consorzio di cui si tratta può sempre cambiare la designata.». Cfr. anche: I lavori pubblici, dopo la conversione in legge del decreto "semplificazioni": le negoziate, la qualificazione e il subappalto. Il settore dei «beni culturali» e i settori «speciali».&nb

FREE ANCE: subappalto

“È caos normativo!“ Una cosa nuova! Ma ora, vista l'inerzia assoluta del MIT, provveda direttamene il RUP! Il RUP non vuol provvedere? L'ufficio-gare lo avverta per iscritto e avverta anche chi firma il bando di gara.

Pagina 1 di 160