LA SENTENZA DELLA CORTE SUL SUBAPPALTO: CHE COSA RESTA DA FARE

Vale anche per importi sotto soglia? La Corte fa riferimento al “30” mentre ora il subappalto è al “40”: è una constatazione rilevante? E per i bandi in corso? E per quelli da pubblicare, sia per i lavori, sia per servizi e forniture? C’è spazio per una valutazione, caso per caso, da parte della stazione appaltante? 

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare l'accesso oppure abbonarsi al giornale.