IL PRINCIPIO DI TASSATIVITÀ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE

In presenza di una facoltà di subappalto da un lato vietata dalla lettera di invito ma dall’altro lato consentita dal capitolato speciale d’appalto si genera una situazione di ambiguità derivante dalle modalità con cui la normativa di gara è stata confezionata che non può essere fatta ricadere sull’operatore ad essa partecipante con la sua esclusione, ma al più con il divieto della facoltà di subappalto.

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare l'accesso oppure abbonarsi al giornale.