FOCUS FREE Il limite di subappalto: nessun caos in verità, basta disapplicare

Non è da adesso che il limite di subappalto deve essere disapplicato, ma da più di un anno. E la disapplicazione non riguarda solo i lavori, ma si estende anche ai servizi (vedi l’ultima sentenza che, ex multis, conferma l’estensione de qua).

Nei lavori possiamo salvarci il limite del 30% per la subappaltabilità delle “SIOS” solo se lo motiviamo, altrimenti anche tale limite è soggetto a disapplicazione. Che così andasse a finire, contro i principi euro-unitari, con profezia alla portata di tutti l’avevamo già detto nel 2016 e questa è l’eredità che ci lascia chi ha ispirato questo codice, cui il Dott. Renzi aveva dato un potere über alles. Per converso l’operatore della p.A. non molla il limite del codice, perché per lui l’istituto della disapplicazione non esiste. Eh sì, caro amico RUP! Intanto la legge europea ha un iter ritardato di approvazione e per quel che si conosce (purché entri in vigore il 1° gennaio 2021) dovrebbe (tra l’altro) abrogare la disciplina sulla terna dei subappaltatori e ritoccare la causa di esclusione dell’irregolarità fiscale non definitivamente accertata. Altro di importante non è previsto (almeno per quel che ora risulta). Siamo comunque in grado di operare la scelta corretta. Da più di un anno. Non da ora.