FOCUS Consorzio ordinario di cui alle lett. “e” e questione dell’individuazione delle consorziate esecutrici: “una, nessuna o centomila”?

L’insostenibile tesi (già affermata) che, essendo assimilabile ad un raggruppamento, il consorzio ordinario avrebbe l’obbligo di competere per tutte le consorziate. E così, se un consorzio ordinario ha – per esempio – cento consorziate, dovrebbe partecipare per tutte e cento? Ovvìa!

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare l'accesso oppure abbonarsi al giornale.