Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

FOCUS La dichiarazione del subappalto qualificatorio secondo l’interpretazione del solito C.d.S. formalista

Verrebbe così in rilievo una specifica dichiarazione che non coincide con quella generale inerente all'intenzione di subappaltare. E quindi nessun principio della fiducia, nessun soccorso istruttorio. Per altra linea interpretativa (di cui infra) l’analisi è oggettiva. Se non dichiari il subappalto, niente soccorso istruttorio. Ma se la categoria a qualificazione obbligatoria non ce l’hai e per essa risulta dichiarato il subappalto, è nulla quaestio e non serve neppure il soccorso procedimentale. Qui e nel webinar: «La qualificazione nei lavori pubblici e le inevitabili scelte discrezionali della stazione appaltante: prevalente, scorporabili, SIOS, raggruppamenti e consorzi, subappalto, appalto integrato, beni culturali».

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare il login oppure abbonarsi al giornale.