Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

L’ipotesi della violazione tributaria definitivamente accertata per la quale opera l’automatismo espulsivo voluto dalla legge

La tesi per cui il debito tributario possa considerarsi automaticamente estinto solo perché garantito da un concomitante pignoramento presso terzi (art. 72-bis del decreto del d.P.R. n. 602 del 1973) con conseguente recupero della posizione di regolarità fiscale del soggetto partecipante non è persuasiva. Nella fattispecie la cartella esattoriale rappresentava un debito fiscale definitivamente accertato e soprattutto non ancora saldato. Il credito può sì essere portato in compensazione, ma secondo le modalità tassativamente previste e non sulla base della semplice coesistenza del credito e del debito. Anche nel webinar sul D.Lgs. 50/2016, art. 80.

Per poter leggere tutto l'articolo occorre effettuare il login oppure abbonarsi al giornale.