FREE ROTAZIONE E PROROGA “TECNICA” (SENTENZA 4 NOVEMBRE 2019)

Nelle more della gara, è ovvio che si possa procedere ad affidamento temporaneo all’affidatario uscente.

«Va premessa invero l’applicabilità del principio di rotazione alle procedure negoziate per l’affidamento degli appalti di servizi sottosoglia, ex art.36 del D.Lgs. n.50 del 2016, volto ad assicurare la più ampia ed effettiva possibilità di partecipare anche alle imprese di dimensioni ridotte, evitando nel contempo il consolidamento di rendite di posizione in capo al gestore uscente (cfr., in ultimo, Cons. Stato, V, n.3943 del 2019, VI, n.3755 del 2019).

E nondimeno nel caso di specie detto principio non risulta violato, giacchè con la determina n.660 del 25 ottobre 2018 l’Amministrazione affidava lo svolgimento di detto servizio a Omnia srl, solo nelle more della definizione della procedura ordinaria di evidenza pubblica, per ragioni qualificate di urgenza, nell’approssimarsi della stagione autunnale, e per un tempo estremamente limitato al 31 dicembre 2018 (cfr. all.5 al ricorso)» (T.A.R. Lazio, Roma, II-bis, 4 novembre 2019, n. 12614).

TEORIA E PRATICA DEGLI APPALTI E DELLE CONCESSIONI: AGGIORNAMENTO SULLE PROSSIME GIORNATE DI FORMAZIONE E SCALETTA COMPLETA DI TUTTI GLI INCONTRI. IL SUPPORTO A R.U.P. E IMPRESA PER GARE D'APPALTO E FINANZA DI PROGETTO.