Tematiche generali

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: LA COMPETENZA DEI COMMISSARI
La presenza di commissari con preparazione lato sensu giuridica appare idonea a garantire il principio di competenza?
IL PRINCIPIO DI CONTINUITÀ E SPEDITEZZA
Va coniugato con altri concorrenti principi che informano l’azione amministrativa nelle gare di appalto.
VERBALIZZAZIONE DELLE OPERAZIONI DI GARA
La presunzione di correttezza delle operazioni verbalizzate.
IPOTESI DI GRAVE IRREGOLARITÀ LEGATA A VIOLAZIONI DEI DIRITTI DEI LAVORATORI ACCERTATE IN VIA GIUDIZIALE
L’illegittimità dell’omissione di istruttoria da parte della stazione appaltante.
QUESITI "AL VOLO"
Fino a un tetto di spesa stabilito discrezionalmente dall’interessato, per una durata massima prestabilita sempre dall’interessato stesso, CONTRATTI PUBBLICI Italia si impegna a quotare con immediatezza il costo di un quesito pratico.
BANDI DI GARA: RICHIEDI UN PREVENTIVO
Dalla stesura della disciplina di gara, con motivata deroga ai bandi-tipo dell’ANAC n. 1, n. 2 e n. 3, alla definitiva aggiudicazione.
TERNA DEI SUBAPPALTATORI
«Deve (…) ritenersi che, nel caso di obbligatoria indicazione della terna di subappaltatori, le conseguenze del riscontro di un motivo di esclusione relativamente ad un subappaltatore siano differenti a seconda che tale situazione venga accertata in corso di gara …
RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: LA COMPETENZA A VALUTARE L’ANOMALIA FRA RUP E COMMISSIONE GIUDICATRICE
Occorre ritenere che anche la valutazione di anomalia dell’offerta sia di competenza della commissione giudicatrice, posto che anche la valutazione di anomalia si sostanzia in una valutazione dell’offerta e che nessuno meglio della commissione stessa, che conosce l’offerta per averla valutata, può operare la verifica di anomalia della stessa!
GLI OBBLIGHI DICHIARATIVI DEL CONCORRENTE (PRINCIPIO CONSOLIDATO)
Si ribadisce che «qualsiasi condotta contra legem, ove collegata all'esercizio dell'attività professionale, è di per sé potenzialmente idonea ad incidere sul processo decisionale rimesso alle stazioni appaltanti sull'accreditamento dei concorrenti come operatori complessivamente affidabili (Cons. Stato, Sez. III, 29 novembre 2018, n. 6787). Sussiste, infatti, in capo alla stazione appaltante un potere di apprezzamento discrezionale in ordine alla sussistenza dei requisiti di "integrità o affidabilità" dei concorrenti; in guisa che, ai fini del corretto esercizio di tale potere, ciascun concorrente è tenuto a dichiarare qualunque circostanza che possa ragionevolmente avere influen
ACCESSO E TERMINE PER L’IMPUGNAZIONE
Per la tempestività dei motivi aggiunti occorre far riferimento al momento in cui l’amministrazione ha reso possibile l’accesso. La richiesta di accesso non sospende la decorrenza del termine ordinario d’impugnazione. Ma qualora la stazione appaltante rifiuti illegittimamente di consentire l’accesso (ovvero, in qualunque modo tenga una condotta di carattere dilatorio), il potere d’impugnare non si consuma con il decorso del termine di legge, ma è incrementato del numero di giorni necessari per poter acquisire i documenti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.