Tematiche generali

I chiarimenti della stazione appaltante

Quando si finisce per attribuire un’ampiezza del tutto diversa ai requisiti di partecipazione.

La questione giuridica relativa alla possibilità per un’ATI di sostituire un’impresa mandante colpita da interdittiva antimafia

Lo consentono tutti e due i codici.

L’adozione di misure di "self cleaning" in ordine ai gravi illeciti professionali e la necessaria valutazione della stazione appaltante

Occorre l’approfondimento istruttorio, con un giudizio espresso, altrimenti determinandosi un deficit motivazionale non sanabile neppure in sede processuale. La formazione in materia, il materiale di documentazione.

L’offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: le difformità essenziali nell’offerta tecnica

Non è che non prendi punteggio, vai proprio a casa (principio consolidato).

FOCUS Idoneità morale e figura del procuratore

Quando il potere indicato nella procura notarile di “sottoscrivere e presentare domande di partecipazione a gare d’appalto e firmare tutte le dichiarazioni necessarie e quant’altro richiesto dall’Ente appaltante” non configura lo status di chi deve comprovare la regolarità c.d. “morale”. La formazione in materia, il materiale di documentazione.

FOCUS Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: l’interpolazione lineare

Liberi di premiare in maniera decisa e significativa il ribasso. La formazione in materia, il materiale di documentazione.  

Sull’applicabilità del comma 8 dell’art. 32 del D.L. 90/2014

La fattispecie.

FREE Illecito professionale grave e obblighi dichiarativi – Regolarità tributaria e certificato dell’Anagrafe tributaria – Offerta tecnica

«L’inchiesta parlamentare su un evento dannoso e pregiudizievole occorso nell’ambito dell’esecuzione di un contratto pubblico, prospettante una responsabilità anche dell’appaltatore, in assenza di provvedimenti amministrativi e/o giudiziali e/o negoziali, anche non definitivi, adottati a carico dello stesso non obbliga quest’ultimo a farne menzione nelle dichiarazioni rese ai fini della valutazione dell’illecito professionale grave. Art. 80, comma 5, lett. c), c-bis), c-ter) e f-bis), d.lgs. n. 50/2016». «Ai fini della comprova del requisito di regolarità tributaria, costituisce mezzo di prova “sufficiente” la certificazione rilasciata dall’amministrazione fiscale com

FREE «Gara telematica – Soccorso istruttorio – Comunicazioni mediante area dedicata del sistema informatico – Legittimità – Obbligo di utilizzo della posta elettronica certificata (PEC) – Non sussiste».

«Con riferimento alle gare gestite mediante sistemi informatici, va esclusa l’esistenza in capo alla Stazione appaltante dell’obbligo di trasmettere via PEC le richieste di soccorso istruttorio. L’art. 76, comma 6, del d.lgs. 50 del 2016 non indica tali richieste tra le comunicazioni per le quali è previsto l’uso della posta elettronica certificata: tale differenza si giustifica in quanto solo i provvedimenti di aggiudicazione o esclusione hanno capacità lesiva immediata rispetto al concorrente e ai terzi partecipanti alla gara, capacità lesiva che, invece, non si può riconoscere alla richiesta di soccorso istruttorio, se non in via ipotetica e meramente potenziale, non essendo

FOCUS Progettista indicato nell’appalto integrato (o nella concessione di lavori)

Non può far ricorso all’avvalimento dei requisiti.

Pagina 2 di 855