Tematiche generali

D.LGS. 50/2016, ART. 80, COMMA 5, LETT. A)

Che cosa può essere considerato "mezzo adeguato" all'accertamento della "grave infrazione" delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro?

L’ESTINZIONE DEL REATO CHE ESONERA IL CONCORRENTE DAL DICHIARARE LA CONDANNA PENALE

Non si determina in modo automatico per il mero decorso del tempo (principio consolidato o comunque del tutto prevalente).

SANZIONI INTERDITTIVE ANAC LA CUI EFFICACIA È CESSATA AL MOMENTO DELLA PARTECIPAZIONE ALLA GARA

Non sussiste nessun obbligo dichiarativo.

FOCUS L’OBBLIGO DI DICHIARARE I RINVII A GIUDIZIO DEI PROPRI AMMINISTRATORI

Non sussiste.

ONERI DICHIARATIVI

L’orientamento che valorizza il principio dell’omissione dichiarativa.

CAUZIONE PROVVISORIA

L’illegittima escussione in relazione al patto di integrità.

CALCOLO DELLA SOGLIA DI ANOMALIA CON IL PREZZO PIÙ BASSO

Il decremento di un valore percentuale di cui all’art. 97, comma 2, lett. d), del D.Lgs. 50/2016, deve intendersi come decremento da effettuarsi in valore assoluto (principio consolidato).

FOCUS OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA SECONDO IL MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: LA VALUTAZIONE DELL’ANOMALIA E IL PROFILO DELLA COMPETENZA

Attenzione! Non è corretto dire sic et simpliciter che il RUP possa “delegare” la funzione di verifica dell'anomalia alla commissione giudicatrice. Anche quando il RUP si giovi eventualmente del supporto della commissione, la responsabilità dell’istruttoria è comumque del RUP medesimo.

GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI

Il coinvolgimento in un procedimento penale – sia pure per una fattispecie di reato rilevante ai sensi dell’art. 80 D.lgs. 50/2016 – si riflette sull’esito già definitivo della gara? Un simile automatismo appare contrario alla ratio dell’art. 80 del codice dei contratti pubblici.

L’ISCRIZIONE ALL’ANGA (ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI)

È requisito di partecipazione e non è suscettibile di avvalimento (principi pacifici).

Pagina 5 di 855