curriculum linkedin twitter

Tematiche generali

VALUTAZIONE DELL’ANOMALIA E VARIAZIONE SOSTANZIALE DELL’OFFERTA PRESENTATA (SENTENZA 8 GENNAIO 2019)
Qualora, col criterio del minor prezzo, l’offerta economica sia variata nel suo importo finale all’esito del procedimento di verifica dell’anomalia, essa va esclusa anche se, a seguito delle giustificazioni, continui ad essere complessivamente inferiore all’offerta economica della seconda classificata?
VALUTAZIONE DELL’ANOMALIA (SENTENZA 8 GENNAIO 2019)
Sono ammesse giustificazioni ulteriori e diverse formulate per la prima volta in giudizio?
IN HOUSE (ORDINANZA 7 GENNAIO 2019)
«Deve quindi essere posto alla Corte di giustizia il seguente quesito interpretativo:
GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI (SENTENZA 7 GENNAIO 2019)
Son passati più di tre anni? Non devi dichiarare nulla.
L’ART. 95, COMMA 12, DEL CODICE (SENTENZA 7 GENNAIO 2019)
Il potere della stazione appaltante di non aggiudicare la gara è riconducibile all’esercizio del potere di autotutela, ovvero inerisce a ragioni di pubblico interesse? Rivalutazione dell’interesse pubblico o negativa valutazione delle offerte presentate? La maggior ampiezza di tale potere nel caso di adozione del criterio di aggiudicazione del rapporto qualità/prezzo.
MANCATO PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE ALL’ANAC (SENTENZA 7 GENNAIO 2019)
Questa volta punto a favore dell’ANAC (anche se si precisa che la previsione del bando-tipo non è stata fatta oggetto di specifica contestazione).
IL SUBAPPALTO NECESSARIO (SENTENZA 7 GENNAIO 2019)
Si conferma, giustamente, che non serve il nomen del subappaltatore, però si richiede – per converso – l’indicazione specifica delle opere o dei servizi che si intendono subappaltare. Ed ecco quella che probabilmente è la prima pronuncia (non convincente) sul rapporto fra mancata dichiarazione di subappalto qualificatorio e possibilità di concedere il soccorso istruttorio.
C.C.N.L. DA APPLICARSI (SENTENZA 7 GENNAIO 2019)
Il rispetto della coerenza del contratto nazionale con l’oggetto dell’appalto posto in gara. La natura giuridica del C.C.N.L..
IL PRINCIPIO DI TASSATIVITÀ DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE (SENTENZA 7 GENNAIO 2019)
La clausola di disciplinare sulla delegazione al momento della proposizione dell’offerta dei cataloghi della casa produttrice oppure di forme on-line per la loro conoscenza. Legittima o nulla?
LA NORMA DEL CODICE SUI GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI, DOPO IL D.L. 135/2018
Le lett. c), c-bis) e c-ter) del comma 5 dell’art. 80 del codice. Che cosa, in effetti, non è cambiato e che cosa invece è cambiato.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.