Tematiche generali

LA DISPONIBILITÀ DELL’IMMOBILE (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

È condizione di aggiudicazione ovvero di stipulazione-esecuzione? E quindi può essere modificata la sua individuazione?

SOCCORSO ISTRUTTORIO E ART. 85, COMMA 5, DEL CODICE (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

«La stazione appaltante può, altresì, chiedere agli offerenti e ai candidati, in qualsiasi momento nel corso della procedura, di presentare tutti i documenti complementari o parte di essi, qualora questo sia necessario per assicurare il corretto svolgimento della procedura» (primo periodo). Tale possibilità può aggiungersi al soccorso istruttorio? E il secondo periodo del comma come va declinato?

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: LA TRACCIABILITÀ DELL’”ITER” MOTIVAZIONALE (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

Quando il mero punteggio numerico espresso dalla commissione può considerarsi sufficiente motivazione della valutazione espressa (tecnica della c.d. “dettagliatezza”). La formazione operativa.  

FOCUS DIFETTO DI SOTTOSCRIZIONE E SOCCORSO ISTRUTTORIO NELLA PROCEDURA TELEMATICA (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

Per la vexata quaestio inerente alla fattispecie della procedura telematica, l’abbiamo già detto e lo ribadiamo: più prudente (anche se teoricamente non condivisibile) seguire l’orientameno “formalistico”.

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: SOGLIA DI SBARRAMENTO (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

Il limite di 36/70 è sproporzionato? La formazione operativa.

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: I LIMITI DIMENSIONALI DELL’OFFERTA TECNICA (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

La mancata valutazione, in caso di superamento di un certo numero di facciate, è un approdo pacifico solo a una condizione. La formazione operativa.

GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

Sussiste ormai la facoltà di escludere un concorrente per ritenuti “gravi illeciti professionali”, anche a prescindere dalla definitività degli accertamenti compiuti. Ma che cosa è richiesto alla stazione appaltante? La formazione operativa.   

FOCUS MALFUNZIONAMENTO DELLA PIATTAFORMA TELEMATICA (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

Se rimane impossibile stabilire con certezza se vi sia stato un errore da parte del trasmittente o, piuttosto, la trasmissione sia stata danneggiata per un vizio del sistema, il pregiudizio ricade sull’operatore economico o sull’ente che ha bandito, organizzato e gestito la gara?

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: L’ESPERIENZA DEI COMMISSARI (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

I principi da rispettare. La formazione operativa.

TERZA CLASSIFICATA (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

L’interesse a ricorrere.

Pagina 9 di 782