Tematiche generali

GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI E ONERE DICHIARATIVO (SENTENZA 14 GENNAIO 2020)

Altra più recente giurisprudenza si è orientata nel ritenere che “la mancata ostensione di un pregresso illecito è rilevante – a fini espulsivi – non già in sé, bensì in funzione dell’apprezzamento della stazione appaltante”. Ma si tratta (benché condivisibile) solo di uno dei due contrapposti filoni interpretativi … La formazione operativa.   

L’IDONEITÀ MORALE DI CUI ALL’ART. 80 DEL CODICE (SENTENZA 14 GENNAIO 2020)

Può venir meno e diventare rilevante anche dopo la definitiva aggiudicazione efficace e prima della stipulazione del contratto.

GRAVI ILLECITI PROFESSIONALI (SENTENZE 14 GENNAIO 2020)

Si ribadice che «l’elencazione dei gravi illeciti professionali di cui all’art. 80, comma V, d.lgs. n. 50/2016 non ha carattere tassativo, bensì meramente esemplificativo».

LA VALUTAZIONE DEL COSTO DEGLI ONERI PER LA SICUREZZA (SENTENZA 14 GENNAIO 2020)

Quid juris?

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: DIVIETO DI ATTRIBUIRE PUNTEGGIO ALLE OPERE AGGIUNTIVE (SENTENZA 13 GENNAIO 2020)

Si applicherebbe solo ai lavori, ma un progetto c’è anche nei servizi …

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO E CRITERI DI VALUTAZIONE SOLO DI NATURA QUANTITATIVA

Neanche all’ANAC piace il solo on/off. Epperò ci deve spiegare perché nelle linee guida n. 5 (premessa, paragrafo n. 3), sono legittimate le procedure «che prevedono l’attribuzione di un punteggio tabellare secondo criteri basati sul principio on/off».

RINVIO A GIUDIZIO A CARICO DI UN AMMINISTRATORE DELL’OPERATORE ECONOMICO, PER FATTI ATTINENTI A VICENDE ESECUTIVE DI ALTRA COMMESSA PUBBLICA (SENTENZA 13 GENNAIO 2020)

Due i contrasti in giurisprudenza: uno, se la fattispecie del rinvio a giudizio possa considerarsi rilevante o meno al fine della rilevazione di un illecito professionale; l’altra, se l’omissione dichiarativa sul punto costituisca di per sé una dichiarazione di fatto falsa e quindi suscettibile di immediata esclusione. Qui si dà risposta positiva ad ambedue le domande. La formazione operativa.

SUBAPPALTO E TITOLARITÀ DELL’AZIONE (SENTENZA 13 GENNAIO 2020)

Non essendo l’aspirante subappaltatore titolare di una propria posizione qualificata di interesse legittimo (né originaria, né derivata), egli non ha legittimazione ad azionarla in giudizio, non contemplando la legge per tale ipotesi alcun potere di sostituzione processuale ex articolo 81 cpc.

VALUTAZIONE DELL’ANOMALIA (SENTENZA 10 GENNAIO 2020)

Il raffronto delle offerte in gara (vedi principio consolidato).

I REQUISITI DI ESECUZIONE (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

Non devono effettivamente essere confusi con quelli di partecipazione.

Pagina 6 di 782