Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

APPALTI PUBBLICI GENERALE

La sezione riguarda gli aspetti del contratto pubblico di carattere generale, quindi comuni: sia all’appalto, sia alla concessione; sia ai settori ordinari, sia a quelli speciali; sia ai lavori, sia a servizi e forniture.

«Nelle offerte l’operatore economico dichiara alla stazione appaltante (…) i costi del personale e quelli aziendali per la sicurezza»: la disposizione si applica anche all’«affidamento diretto»?

17 Aprile 2024

«Si chiede se la previsione dell'art. 91, c. 5, D.lgs. 36/2023 della dichiarazione alla stazione appaltante, da parte del concorrente, dei costi del personale e dei costi aziendali per la sicurezza, si applichi a qualsivoglia tipo di procedura e per qualunque importo (sopra e sotto soglia, gare informali ecc.) oppure se nel nuovo codice esistono deroghe a tale obbligo». Vedi l’ambigua risposta rispetto a precedenti interpretazioni. Qui e nel webinar: «ANCHE PER IL FUNZIONARIO INESPERTO CHE DEVE COMINCIARE A SEGUIRE L’AFFIDAMENTO DI SERVIZI E FORNITURE: il percorso ordinato per il RUP dalle acquisizioni vincolate, fra CONSIP e MEPA, a tutto il sotto soglia. L’affidamento diretto e i due schemi d'atto».

Il D.Lgs. 36/2023, art. 107, comma 1, lett. a) e l’art. 17, comma 4

17 Aprile 2024

I principi.

La mera revoca del controllo giudiziario

16 Aprile 2024

Non determina il venir meno dell’interdittiva antimafia.

L’offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: l’accesso difensivo nel D.Lgs. 36/2023

16 Aprile 2024

“Solo tramite l’esame incrociato tra l’offerta tecnica, i giustificativi, i verbali di gara e le valutazioni della commissione tecnica l’operatore economico non aggiudicatario della gara può essere posto in grado di verificare la corretta attribuzione dei punteggi e la complessiva sostenibilità dell’offerta aggiudicataria”. Basta questa motivazione?

L’offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: l’offerta tecnica e l’insussistenza nella fattispecie dell’errore materiale emendabile

16 Aprile 2024

E poi scatta anche il principio di autoresponsabilità.

I costi medi della manodopera indicati nelle tabelle ministeriali: non assumono valore di parametro assoluto e inderogabile

16 Aprile 2024

Svolgono una funzione indicativa (principio consolidato).

Di quale aggiudicazione tenere conto?

15 Aprile 2024

In sostanza, sia che si esamini la vicenda secondo il D.Lgs. 36/2023, sia che la si guardi, ove ciò fosse consentito, sotto la lente del D.Lgs 50/2016, la domanda di annullamento della determinazione di aggiudicazione sarebbe in ogni caso irricevibile.

L’offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il sindacato giurisdizionale sulle valutazioni della commissione giudicatrice

15 Aprile 2024

È circoscritto ai soli casi di manifesta e macroscopica erroneità o irragionevolezza (principio granitico).

Inadempimento della convenzione e giurisdizione del giudice ordinario

15 Aprile 2024

Si osserva che «nel caso di specie viene in rilievo non già la fase pubblicistica, bensì quella privatistica; le controversie insorte in quest’ultima fase relative all’inadempimento della Convenzione ed all’avvenuta risoluzione della stessa non possono che ricadere nella giurisdizione del giudice ordinario, venendo in rilievo atti di natura privatistica.

Il D.Lgs. 36/2023, art. 35, comma 4, lett. a) e comma 5: la stazione appaltante non può limitarsi a rendere affermazioni apodittiche (fattispecie in materia di vicende dichiarate dall’aggiudicataria)

12 Aprile 2024

La stazione appaltante è tenuta a motivare congruamente il diniego di accesso o l’oscuramento di parte della documentazione richiesta, indicando, in particolare, il bilanciamento che è stato effettuato e le ragioni per cui non è stato possibile concedere un accesso integrale. Poiché l’Amministrazione resistente non ha motivato le ragioni dell’oscuramento della restante documentazione, il Collegio non ravvisa ragioni ostative alla sua esibizione integrale. Qui e nel webinar: «Il "punto" sulle criticità applicative dell'appalto nel nuovo codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 36/2023), con particolare riferimento all'accesso e alle cause di esclusione. Quesiti a "ruota libera"».

Pagina 10 di 1294