curriculum linkedin twitter

Tematiche generali

CHIARIMENTO RESO IN PRECEDENTE PROCEDURA
Per una procedura odierna, va tutelato l’affidamento dell’operatore economico? Ovvero, il RUP è oggi vincolato dall’aver dato in precedenza una diversa interpretazione alla stessa questione?
I POTERI DELL’ANAC
La circostanza, che l’Anac possa anche disporre la trasmissione dell’atto alle autorità competenti ad accertare eventuali profili di rilevanza penale e di danno erariale dalle condotte di cui si tratti, costituisce uno strumento volto a dare effettività all’esercizio dei poteri di vigilanza spettanti all’Autorità stessa, ma non determina alcuna immediata conseguenza negativa, giuridicamente apprezzabile, nei confronti dei soggetti vigilati.
MODIFICHE SOGGETTIVE
L’art. 48, comma 19-ter, del codice, secondo il quale “Le previsioni di cui ai commi 17, 18 e 19 trovano applicazione anche laddove le modifiche soggettive ivi contemplate si verifichino in fase di gara”, è entrato in vigore solo in seguito all’art. 32, comma 1, lett. h), del D.Lgs. 19 aprile 2017, n. 56, pubblicato in G.U. il 5 maggio 2017, mentre il bando di gara è del 19 aprile 2017. Ergo?
POSSIBILE RIMODULARE, IN SEDE DI VERIFICA DELL’ANOMALIA, I GIÀ INDICATI COSTI INTERNI PER LA SICUREZZA?
La differenza di mille euro – tra il costo per gli oneri aziendali di sicurezza indicato in sede di offerta economica e quello rettificato in sede di verifica della congruità – costituisce una consentita rimodulazione, insuscettibile di modificare elementi essenziali dell’offerta, ivi compresi i costi per il personale?
REATI ESTINTI E PROBLEMA DELL’OBBLIGO DICHIARATIVO
Perché, nella fattispecie, sussisteva l’obbligo di dichiarare alla stazione appaltante i reati commessi, a prescindere dal fatto che fossero estinti, ai sensi dell’art. 80 comma 5 lett. c) (nella precedente formulazione) e lett. f-bis) del codice?
SULLA QUALIFICAZIONE DELLA STAZIONE APPALTANTE
Per gli affidamenti di un ente locale, come vanno allo stato interpretati gli artt. 37 e 38 del codice dei contratti? 
RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO (SENTENZA 21 MARZO 2019)
La tecnica motivazionale della c.d. “dettagliatezza” (principio consolidato).
REQUISITI DI IDONEITÀ MORALE “ULTRA LEGEM”
Si può stabilire l’obbligo, in sede di disciplina di gara, di dichiarazione del titolare effettivo dell’impresa?
PRIMA DEL “CORRETTIVO” E OGGI, DOPO DI ESSO
La questione delle conseguenze della presentazione, da parte dell’operatore economico, di una falsa dichiarazione di impegno del garante a rilasciare, per il caso in cui avvenga l’aggiudicazione, la garanzia definitiva a favore della stazione appaltante.
L’APPROVAZIONE "PER SILENTIUM" DELLA PROPOSTA DI AGGIUDICAZIONE
Non equivale all’atto conclusivo della procedura di gara, ossia all’aggiudicazione (principio consolidato).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.