Servizi e forniture

LA FISSAZIONE DELLA BASE D’ASTA

Seppure non deve rispecchiare necessariamente i prezzi medi di mercato, non può essere fissata in modo arbitrario.

LE DISPOSIZIONI DI “LEX SPECIALIS” CHE LIMITANO LA PLATEA DEI CONCORRENTI

Sono espressione di discrezionalità tecnica di esclusiva pertinenza dell'Amministrazione, nei confronti della quale il giudice amministrativo esercita il solo sindacato estrinseco.

PREZZO A BASE DI GARA INCONGRUO

È immediatamente escludente e la verifica va operata in concreto.

“MERA FORNITURA, O FORNITURA CON POSA IN OPERA?”

This is the problem! Il criterio dell’impossibilità di standardizzazione. Vi aspettiamo poi in aula digitale per giovedì 23 aprile (scarica il programma sulla gara d’appalto di servizi e forniture).

FOCUS IL FATTURATO SPECIFICO: LA SUA COMPROVA DOCUMENTALE

La comprova documentale deve essere … specifica! Altrimenti, purtroppo, il RUP deve mandare a casa lo sprovveduto operatore economico. Si potrebbe anche fare la "morale" del caso che si riporta: ma non sarebbe più semplice per tutti non richiedere il fatturato specifico e limitarsi alla richiesta dei servizi analoghi svolti? Poi, per carità, tutto si può fare. Sul piano teorico il problema non esiste. Vi aspettiamo in aula digitale per giovedì 23 aprile (scarica il programma sulla gara d’appalto di servizi e forniture).

FOCUS RETE SENZA SOGGETTIVITÀ GIURIDICA, MA DOTATA DI ORGANO COMUNE CON POTERE DI RAPPRESENTANZA

C’è qualcosa che non torna nel bando-tipo n. 1 dell’ANAC (idem dicasi per gli altri). Chi deve sottoscrivere domanda di partecipazione ed offerta? Anche il Consiglio di Stato ha preso un granchio e vi spieghiamo perché. Comunque vi aspettiamo in aula digitale per giovedì 23 aprile (cfr. il programma sulla gara d’appalto di servizi e forniture).

L’OBBLIGO DICHIARATIVO DI CUI ALL’ART. 95, COMMA 10, DEL CODICE

Se l’appalto ha anche, ma non solo, natura intellettuale (co-progettazione), l’obbligo dichiarativo scatta. Vi aspettiamo in aula digitale per giovedì 23 aprile (cfr. il programma sulla gara d’appalto di servizi e forniture).

APPALTI IN SANITÀ: LA RESTRIZIONE DEL PRINCIPIO DI CONCORRENZA

La previsione di disciplina di gara che identifica come idoneo il solo personale tecnico munito di apposita abilitazione rilasciata dalle aziende produttrici è illegittima. Parimenti la richiesta della stazione appaltante di pretendere pezzi di ricambio nuovi. Per la formazione on line a distanza, cfr. il seguente programma.   

IL PRINCIPIO DI EQUIVALENZA

La scelta della stazione appaltante di ammettere prodotti equivalenti costituisce espressione del legittimo esercizio della sua discrezionalità tecnica. Per la formazione on line a distanza, cfr. il seguente programma.   

FOCUS LA PROVA DEL FATTURATO

Con quale documento? Per la formazione on line a distanza, cfr. il seguente programma.   

Pagina 13 di 329