Servizi e forniture

IL PRINCIPIO DI EQUIVALENZA

Perma l’intera disciplina dell’evidenza pubblica ed è auto-esecutivo (principi pacifici).

FOCUS LA VERIFICA DEL COSTO DELLA MANODOPERA INDICATO IN SEDE DI OFFERTA AI SENSI DELL’ART. 95, COMMA 10, DEL CODICE

La dimostrazione logico-giuridica della ragione per cui non sia per nulla sufficiente per la stazione appaltante dare atto che il valore riportato in offerta economica coincida con quello indicato in bando di gara.

UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA ME.PA. ED INDICAZIONE DEI COSTI DI CUI AL COMMA 10 DELL’ART. 95 DEL CODICE

La mancanza nel modulo generato dalla piattaforma di uno spazio nel quale effettuare l’annotazione. Soccorso istruttorio?

L’ABILITAZIONE EX D.M. 154/2009, PER I SERVIZI DI SICUREZZA SUSSIDIARIA

La solita questione: requisito di partecipazione o di esecuzione?

FOCUS COSTI DELLA MANODOPERA INDICATI IN SEDE DI OFFERTA

La valutazione implicita della loro congruità operata dalla stazione appaltante, alla luce di una ben precisa ed opportuna clausola del disciplinare di gara. Vi aspettiamo ad ogni buon fine al webinar sulla gara d’appalto di servizi e forniture (consulta il materiale che viene messo a disposizione) e a quello sull’offerta economicamente più vantaggiosa e sull’anomalia (consulta il materiale che viene messo a disposizione). 

BOZZA DI REGOLAMENTO DEL 13 MAGGIO 2020: LA CLAUSOLA SOCIALE

Una facoltà che una stazione appaltante, che non vuol farsi del male, non eserciterà.

COSTO DEL LAVORO E SCOSTAMENTO DALLE TABELLE MINISTERIALI

Un 20% è già significativo.

NOZIONE DI “CONTRATTO A TITOLO ONEROSO” – CONTRATTO TRA DUE AMMINISTRAZIONI AGGIUDICATRICI CHE PERSEGUONO UN COMUNE OBIETTIVO DI INTERESSE PUBBLICO

Mancanza di corrispettivo monetario – Nesso con un accordo di cooperazione che prevede la cessione reciproca e gratuita di moduli supplementari di un software – Principio della parità di trattamento – Divieto di porre un’impresa privata in una posizione di vantaggio rispetto ai suoi concorrenti

OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA SECONDO IL RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: IL PRINCIPIO DI UNICITÀ DELL’OFFERTA

La previsione di quattro proposte organizzative – in luogo di una – avrebbe consentito di accrescere le chance di aggiudicazione e minimizzare il rischio di insuccesso.

L’INVITO A TUTTI GLI ISCRITTI A UN ELENCO INFORMATICO

Attenzione a certi interventi sul web. Il Consiglio di Stato ha recentemente riaperto la questione e quindi è vexata quaestio sul principio che l’invito a tutti gli abilitati a un albo pur aperto di operatori economici possa far considerare l’invito una procedura “sostanzialmente aperta”. Vi rinviamo alla (maledetta) sentenza del C.d.S..

Pagina 8 di 335