Servizi e forniture

IL SERVIZIO DI NATURA INTELLETTUALE E L’INDICAZIONE DEI COSTI DI CUI ALL’ART. 95, COMMA 10, PRIMO PERIODO (SENTENZA 24 SETTEMBRE 2019)
Il servizio di brokeraggio non soggiace all’obbligo indicativo in questione, e va bene. Il servizio assicurativo? È vexata quaestio.
“GLOBAL SERVICE” IMMOBILIARE IN RAGGRUPPAMENTO ORIZZONTALE (SENTENZA 24 SETTEMBRE 2019)
La pronuncia di oggi, che doppia la precedente di qualche giorno fa.
AUTOREFEZIONE INDIVIDUALE (TRE SENTENZE)
Può essere configurato un diritto all’autorefezione individuale, che comporti la possibilità di consumare, durante l’orario della mensa, i cibi portati da casa nei locali in cui si svolge il servizio di refezione scolastica? Sì, anzi no e ancora no. Corretta, a questo punto, la tesi "negativa". Se fosse prevalsa la tesi positiva, si sarebbe posto il problema se il servizio potesse configurare una concessione o un appalto.
LA ROTAZIONE (SENTENZA 23 SETTEMBRE 2019)
Il principio di rotazione non si applica a tutti gli appalti sotto soglia (principio consolidato).
GARA-PONTE SOPRA SOGLIA IN ATTESA DELLA GARA CENTRALIZZATA E CONTEMPORANEA RDO-TAMPONE
Nulla quaestio!
ANAC
Aggiornamento dell’elenco dei soggetti aggregatori.
LE CONSULTAZIONI PRELIMINARI DI MERCATO (SENTENZA 23 SETTEMBRE 2019)
Che cosa sono? Servono per accertare l’infungibilità delle prestazioni?
LEGGE REGIONE PUGLIA E RACCOLTA-RIFIUTI (SENTENZA 20 SETTEMBRE 2019)
Legittima la gara-ponte nelle more della gara accentrata.
“GLOBAL SERVICE” IMMOBILIARE IN RAGGRUPPAMENTO ORIZZONTALE: UNA FORMALISTICA TESI, CHE NON CI CONVINCE (SENTENZA 19 SETTEMBRE 2019)
Si tratta di un global service, con richiesta di attestazione-SOA sia in OG 1, sia in OG 11 (in classifica IV). Si tratta quindi di un contratto misto con prevalenza funzionale del servizio di gestione del patrimonio immobiliare sulla componente-lavori. E va bene che, se il bando non distingue le prestazioni in primaria ed accessoria, il raggruppamento potrebbe essere solo orizzontale. Ma la questione è un’altra: non appare per nulla ragionevole, nel contesto di un oggettivo contratto misto (che cioè comprende più settori d’appalto), la mancata esplicita suddistinzione delle due componenti, servizi e lavori. Passi che non si suddistingua fra le prestazioni se queste appartengono allo
IL MODELLO DICHIARATIVO INTEGRATIVO DEL “DGUE” PER LA PROCEDURA APERTA DI SERVIZI E FORNITURE
Presentiamo il contenuto relativo alle dichiarazioni richieste in caso di appalto mono ovvero pluri-prestazionale. Nel primo caso il raggruppamento ovvero il consorzio ordinario possono essere ovviamente solo di tipo “orizzontale”; nel secondo sono suscettibili di essere di tipo “verticale” (salvo che un operatore economico sia già da solo in possesso di tutte le qualificazioni richieste) e con possibilità di essere misti (cioè con tanti sub-ragguppamenti o sub-consorzi ordinari quante sono le prestazioni previste).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.