Tematiche generali

IRREGOLARITÀ ESSENZIALE E INTERPRETAZIONI CORRENTI

Tenendo seminari di formazione, emerge una tendenza a ridurre l’ambito applicativo della disciplina in materia di «irregolarità essenziale». Essa si applicherebbe: solo alle dichiarazioni ex art. 38 del codice; ovvero, ...

LA CARENZA DELL’IMPEGNO A COSTITUIRE LA GARANZIA DEFINITIVA

Ieri, pacificamente, costituiva motivo di esclusione immediata. Oggi è ancora così, oppure si tratta di una «irregolarità essenziale»?

OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA E PROCEDURA TELEMATICA: LE OFFERTE TECNICHE POSSONO ESSERE APERTE IN SEDUTA NON PUBBLICA

Si afferma che «la circostanza che le offerte tecniche siano state aperte in seduta riservata non implica di per sé l’illegittimità del procedimento». Nulla quaestio, a maggior ragione, per la custodia dei plichi.

L’AVVALIMENTO INFRAGRUPPO

Si riscontra che «nell’attuale sistema normativo in materia di appalti pubblici ed in coerenza con le disposizioni comunitarie in tema di avvalimento, non sussistono limiti di tipo soggettivo in ordine all’impresa ausiliaria e ai legami tra essa e l’impresa ausiliata ed è consentito l’avvalimento all’interno del gruppo, qualunque sia la posizione nel gruppo, controllata o controllante».

ANTIMAFIA: È AMMISSIBILE UN’INFORMATIVA POSITIVA NEI CONFRONTI DI UN SOGGETTO TUTTORA GRAVATO DA UN’INFORMATIVA NEGATIVA VALIDA ED EFFICACE?

Detto in termini rovesciati: l’adozione di una informativa favorevole nei confronti di una impresa assorbe ogni precedente valutazione prefettizia tipica di stampo negativo riferita allo stesso soggetto?

OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA: UNA PARTICOLARE FORMULA PER IL TEMPO

Questa pronuncia convalida la formula usata, che però non ci appare proprio convincente, in quanto non valorizza la migliore offerta, ovviamente fatta salva la verifica di congruità (non la consiglieremmo al RUP).

OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA: IL DIVIETO DI INTEGRAZIONE DEI CRITERI DA PARTE DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE

Vedi importante riaffermazione di principio.

LA RAGIONE PER CUI IL DIFETTO DI SOTTOSCRIZIONE OGGI DEVE CONSIDERARSI UN’«IRREGOLARITÀ ESSENZIALE»

Si ragioni, per analogia, su questa pronuncia di oggi (29 ottobre 2014), riferita a quando la nuova disciplina non era ancora vigente.

LEGGE 7 OTTOBRE 2014, N. 154

Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea - Legge di delegazione europea 2013 - secondo semestre.

LA NORMATIVA RELATIVA AI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

Il riepilogo del quadro della materia, dopo la sentenza della Corte Costituzionale 20 luglio 2012, n. 199.

Pagina 718 di 852